lunedì 21 ottobre 2019

Adobe Lightroom: alternative per lo sviluppo dei file RAW

Introduzione

Ti sei mai trovato alla fine di una giornata dedicata alla fotografia a non essere soddisfatto del risultato?

A me è successo tante volte.

Magari gli scatti sono pure buoni però gli manca qualcosa.

Fino a qualche anno fa io continuavo a scattare migliaia di foto ogni anno ma non sviluppavo le foto in post produzione partendo dal file RAW.

Vedevo le foto degli altri fotografi, pubblicate sui gruppi Facebook o su Instagram, e mi chiedevo: ma come fanno ad ottenere quel risultato?

Mi domandavo quale era il trucco per avere delle foto così nitide e pulite.

E con colori così vividi, che non riuscivo ad avere nelle mie foto. E questo succedeva anche se erano belle fotografie, con una composizione ben fatta e scattate con la luce giusta.

Certamente il merito era del fotografo e della qualità dello scatto.

Ma non era soltanto quello.

Non riesci ad arrivare a quei risultati se non fai la post produzione del file RAW che viene prodotto dalla tua fotocamera con un programma come Adobe Lightroom.

Non puoi accontentarti del JPEG che esce dalla macchina.

E non c’è alcun motivo per non fare la post produzione.

Non pensare che snaturi la fotografia.

Anche ai tempi della pellicola i fotografi migliori lavoravano molto e personalmente allo sviluppo in camera oscura per far venire fuori il risultato che volevano dallo scatto che avevano realizzato.

Non solo non c’è niente di male ma è doveroso dedicare del tempo alla post produzione per esaltare tutto ciò che di bello c’è nelle tue foto.

I file RAW hanno tantissime informazioni ma bisogna conoscere gli strumenti di post produzione per metterle in risalto.

Alla fine mi sono convinto anche io e un giorno d’estate mi sono messo a studiare Adobe Lightroom.

Fino ad allora non lo avevo mai provato.

Ero sempre spaventato dalle tante configurazioni e settaggi che puoi modificare.

Diciamo la verità: quando lanci per la prima volta Lightroom non sai cosa modificare o cosa toccare.

Almeno per me è stato così all’inizio.

Ero bloccato e spaventato da tutte le modifiche possibili e non sapevo da dove partire.

In realtà è bastato dedicare qualche giorno per vedere che non era poi così complicato passare da una foto dai colori smorti e anonimi come questa:

progeammi alternativi a lightroom

ad una così:


Eh sì, la differenza si vede proprio. I colori che erano scialbi sono diventati più vividi e accesi. E ho toccato con mano che la post produzione era fondamentale per avere delle foto più belle.

Se hai ancora dei dubbi, io ti consiglio di iniziare da subito a scattare in formato Raw anche se sei alle prime armi.

Appena puoi dedicati a studiare un software con cui lavorare il file grezzo e fare la post produzione invece di continuare a scattare solamente in formato JPEG con la tua fotocamera.

Oggi il software più utilizzato per lo sviluppo della fotografia scattata in formato RAW è certamente Adobe Lightroom.

E’ un programma completo che permette di gestire l’archivio fotografico e di sviluppare il file in formato RAW.

Purtroppo Adobe non lo rende più disponibile per l’acquisto ma è possibile usarlo solo in abbonamento pagando un canone mensile o annuale.

Non proprio a buon mercato.

Se sei agli inizi magari non hai voglia di impegnarti con un abbonamento.

Allora ho pensato che può essere utile vedere in questo post quali sono le alternative a Lightroom gratuite o a pagamento disponibili in questo momento sul mercato per i principali sistemi operativi.

Partiamo dalle alternative freeware.

Ligthroom: le alternative gratuite

1. Darktable

darktable alternative lightroom per sviluppo raw
Interfaccia Darktable




Darktable è un software open source che permette di costruire un proprio workflow per lo sviluppo e la post produzione di file RAW.

Il fatto che sia gratuito lo rende una alternativa molto appetibile per chi è alle prime armi e vuole iniziare a fare pratica con la post produzione.

Supporta più di 400 modelli diversi di macchine fotografiche, quasi certamente anche la tua.

Il formato RAW non è standard ma ogni produttore ha il suo formato proprietario.

Le principali caratteristiche di Darktable che lo rendono uno strumento completo sono:
  • Tutti gli interventi e le modifiche applicate in post produzione sono non distruttive, cioè non modificano il file originale (anche Lightroom è così)
  • Permette di sfruttare appieno tutte le informazioni contenute nel file RAW
  • Sfrutta le potenzialità della scheda grafica per essere più veloce nella modifica del file RAW
  • E’ multipiattaforma: è disponibile per Windows , Mac e anche per Linux
  • Permette di gestire il catalogo con tag e di assegnare un punteggio con delle stelle a ciascuna immagine e delle etichette colorate
  • Gestisce molteplici formati immagine e di RAW (JPEG, CR2, NEF, HDR, PFM, RAF)
  • E’ disponibile anche la versione in lingua italiana

Qui trovi il dettaglio di tutte le features: https://www.darktable.org/about/features/



2. RawTherapee



Un altro programma professionale alternativo a Adobe Lightroom è RawTherapee, indovina un po' anche questo programma è Gratis.

Il flusso di lavoro è simile a quello di Lightroom. Non lavora direttamente sul file ma su una copia in memoria.

Anche l’interfaccia è simile a quella di Lightroom: ma per chi proviene dal programma di Adobe servirà qualche giorno di apprendistato prima di diventare davvero bravo nella post produzione.

Ma se inizi adesso non hai questo problema in più puoi imparare gratis e un domani sfruttare quello che hai imparato per passare ad un altro programma.

E’ disponibile per diversi sistemi operativi inclusi MacOs, Windows e Linux.

Questo programma offre molte possibilità di sviluppo del negativo digitale.


Alternative per lo sviluppo del file RAW a pagamento

Oltre ai software freeware , ci sono poi delle valide alternative a Lightroom ma ad un costo più accessibile e che non ti obbligano a sottoscrivere un abbonamento.

3. Capture One Pro di PhaseOne





Capture ONE è prodotto da PhaseOne che produce le mitiche macchine fotografiche digitali medio formato.

E’ secondo me la migliore alternativa a LR.

Una cosa molto positiva è che permette di importare i cataloghi fotografici precendemente creati in Lightroom.

Ha un costo abbastanza alto ma è una delle migliori alternative a Lightroom.

E’ possibile comprare la licenza perpetua oppure sottoscrivere l’abbonamento.

Ne esistono diverse versioni ed è possibile scaricare una versione gratuita per 30 giorni.

E’ disponibile per Mac e Windows.


4. Affinity Photo

  • Sito: https://affinity.serif.com/it/photo/#buy
  • Costo: 55 euro (22 euro per iPad)


AffinityPhoto è un software molto completo che può essere usato per sostituire la suite completa di Adobe dedicata allo sviluppo delle foto: Lightroom e Photoshop. 

Ha un insieme di strumenti che sono l’ideale per il fotografo che si vuole dedicare in maniera professionale dello sviluppo creativo del file RAW di partenza.

Copre tutti gli strumenti di LR: permette di agire su Curve Livelli Luci e ombre, Bilanciamento del bianco e non lavora direttamente sul file ma su una copia in memoria.

I veri punti di forza di Affinity Photo sono la correzione della distorsione dell’obiettivo e la riduzione del rumore. Permette anche di fare il focus stacking, molto utile nella fotografia macro, che Lighroom non fa. Se vuoi farlo con la suite di Adobe hai bisogno di Photohop.
Un aspetto negativo sono i lunghi tempi di importazione che richiede. 

E’ disponibile per Windows e Mac e c'è anche una versione per iPad.


5. Skylum Luminar


  • Sito: https://skylum.grsm.io/fotografarebene
  • Costo: 59 euro

Luminar è una delle più valide alternative a pagamento a Adobe Lightroom.

Tra le altre cose ha un motore di Intelligenza Artificiale che gli permette di riconoscere il contenuto delle tue immagini.

Permette anche di fare molte modifiche in maniera semplice.

Ad esempio ti consente di modificare la luminosità del cielo sullo sfondo senza alterare le persone che si trovano in primo piano.

Quando lo installi trovi già disponibile alcuni preset che sono molto comodi se vuoi velocizzare il tuo processo di sviluppo del Raw.

Inoltre ti permette di gestire in maniera efficiente il tuo catalogo fotografico.

A breve (il 18 Novembre 2019) uscirà la nuova versione Luminar 4 che è già possibile preordinare ad un prezzo più conveniente.

E’ disponibile per Windows e per MacOS

Ha un prezzo molto contenuto e una garanzia di rimborso di 30 giorni se vuoi fare una prova.

Tra quelli esaminati è il software di post produzione con il miglior rapporto qualità prezzo.


6. ON1 Photo RAW

Sito: https://www.on1.com/products/photo-raw/
Costo: 79 euro

ON1 Photo Raw 2020 è arrivato di recente nel panorama dei programmi di post produzione.

Permette la catalogazione dei file e un veloce flusso di sviluppo dei file Raw. L’interfaccia è un po’ complicata ma è sicuramente molto potente.

Costa dai 100 a 150 dollari ed è una licenza perpetua. Se lo compri avrai accesso a tutti i futuri aggiornamenti.

Disponibile per Mac e Windows



Conclusioni

Sicuramente Lightroom per me rimane ancora il leader per la postproduzione e lo sviluppo del file RAW.

Io continuo a usarlo perché ormai lo conosco bene e ho tanti preset che mi sono realizzato e passare ad un altro software rallenta il mio flusso di lavoro.

Però oggi esistono tante valide alternative e per chi inizia oggi LR non è più l’unica scelta disponibile.

Come elaborazione del file RAW tutti i software di cui ho parlato in questo articolo sono valide.

Fai qualche prova e scegli il software più adatto alle tue esigenze.

Non farti spaventare dalla complessità iniziale: come ti dicevo all’inizio vale assolutamente la pena di fare un po’ di pratica e di cimentarsi fin da subito con la post produzione partendo dal Raw.

I risultati possono essere davvero sorprendenti. Non ti arrendere subito.

Se vuoi provare io ti consiglio di scaricarti DarkTable che è gratis e più semplice da usare.

Se invece vuoi prendere un software a pagamento io sono rimasto davvero sorpreso dalle caratteristiche di Luminar4 e non vedo l’ora di provarlo alla sua uscita.

Se vuoi che faccia un video specifico per un sofware in particolare scrivimelo nei commenti e me ne occuperò appena possibile.

Iscriviti alla newsletter per ricevere la guida gratuita e rimanere aggiornato su tutte le novità in arrivo.

Nessun commento:

Posta un commento